Menù

BLOGFUNDRAISING

Vi raccontiamo il fundraising e lo facciamo a modo nostro.

Buoni propositi per la ripresa: in autunno impariamo a fare fundraising

da | 23 Lug 2019 | Forma Mentis | 0 commenti

Èquasi agosto, tempo di vacanze. È il momento giusto per fare una salutare pausa e riporre nel cassetto un bel po’ di ansie e di angosce legate al nostro impegno nelle organizzazioni non profit. Ci sta! Ma non prima di aver messo in fila alcuni buoni propositi per la ripresa dei lavori avendo già le idee chiare su come affrontare i problemi che abbiamo “parcheggiato”.

Dite la verità: tra questi problemi il principale è quello dei soldi. La nostra organizzazione non sa come fare per reperire i soldi necessari a realizzare le tante attività che sono in cantiere o che vorremmo mettere in cantiere.

Tuttavia, ogni anno a settembre riprendiamo in mano questo problema senza venirne a capo. E questa cosa si tira avanti da qualche anno.

In effetti si parla tanto di fare fundraising, anche nella nostra organizzazione ma, come si dice, “le chiacchiere stanno a zero”! Perché a fronte di tanto parlare e rimuginare sulla questione dei soldi poi non si passa mai ai fatti. No! Non è un’opinione: è un fatto. Infatti solo il 23% delle organizzazioni non profit dichiara di fare fundraising (censimento ISTAT aggiornato al 2015) mentre quasi la totalità afferma che quello dei soldi è il problema più importante e urgente.

Appare inspiegabile questa distanza tra il dire e il fare. Perché succede?

  • Non si sa bene di cosa si tratta e quindi non si sa come iniziare a fare fundraising.
  • Si ha paura di fare il primo passo: e se va male?
  • Nessuno qui dentro sa come si fa.
  • I soldi li dovrebbe dare lo Stato. Non è giusto chiedere ai cittadini e men che meno alle aziende, ché non è etico.
  • Ci abbiamo provato in passato, ma non serve a nulla… la gente è insensibile e il fundraising porta solo spese inutili.

Tutti questi ostacoli possono essere superati con la formazione. La Scuola di Fundraising di Roma si impegna da anni a dare risposte chiare a tali aspetti. Perché per noi la formazione non vuol dire solo trasferire conoscenze (sapere) ma anche saperle applicare (saper fare). Per noi formazione al fundraising vuol dire:

  • Farti capire di cosa stiamo parlando, di cosa si tratta.
  • I nostri corsi sono laboratoriali e il primo passo te lo facciamo fare noi in aula, lavorando sui casi concreti portati dai partecipanti.
  • Non ti diamo solo tecniche, ma anche e soprattutto strategie per elaborare la migliore risposta al problema di sostenibilità della tua organizzazione.
  • Motiviamo le persone e le organizzazioni, perché la motivazione è il motore per il successo del fundraising. Noi ti facciamo innamorare del fundraising!

Allora, quest’anno prima di andare in vacanza, iscriviti ai corsi di formazione della Scuola: le iscrizioni sono sempre aperte! Anche perché c’è un ricco menù di corsi su questi temi

Corsi di fundaising autunno 2019

Database per il fundraising (3 e 4 ottobre)

L’unico corso che non ti insegna come usare il database ma ti insegna a scegliere quello giusto partendo da una buona comprensione delle esigenze della tua organizzazione.

Digital fundraising (11 e 12 ottobre + 24 e 25 ottobre)

Con due appuntamenti (scegli tu se frequentarli entrambi.. sappi che ci sono ottimi vantaggi a farlo) ti dirà tutto su come usare social media, email, pubblicità on iine e tanti altri strumenti che offre il Web.

I principi del fundraising (13, 14 e 15 novembre)

La porta di ingresso verso la raccolta fondi. Tre giorni di immersione per capire davvero cosa è e come farlo.

Pianificazione strategica e management del fundraising (28 e 29 novembre)

Il passaggio fondamentale per dotare la tua organizzazione di un vero piano strategico di fundraising e per realizzarlo con successo.

I costi della formazione: via aiutiamo a investire

Ma c’è un altro motivo che ostacola le organizzazioni dal fare sul serio il fundraising: i costi della formazione

Qui casca l’asino! La formazione non è un costo ma un investimento e come tutti gli investimenti deve ripagare. Noi possiamo dire che un euro speso in formazione viene ripagato con la crescita della raccolta fondi. Magari non arriva subito, ma arriva! Sappi, poi, che più tardi investi in formazione, più tardi arriveranno i soldi.

Siamo consapevoli delle difficoltà economiche che le organizzazioni spesso devono affrontare e, per questo, offriamo molti sconti e abbiamo alcune convenzioni.

Infatti, non bisogna guardare solo il costo totale ma anche quante ore di formazione vengono erogate, chi sono i docenti (per la cronaca: i nostri sono tutti senior e tutti, da anni, si occupano concretamente di raccolta fondi), le didattiche che vengono utilizzate. Insomma, i nostri docenti non solo sanno cosa è il fundraising, ma lo sanno insegnare. Il nostro direttore scientifico non è solo un fundraiser ma è anche un esperto di formazione. E questo fa la differenza.

“Vabbé, questo lo dici tu!”, starete dicendo…

Non proprio: basta vedere le valutazioni ricevuti in più di 10 anni d attività. Se la media di voti sui nostri corsi è di 8,8/su 10 e spesso si raggiunge il 9,5/10 ci sarà un motivo?

Buone vacanze, ci vediamo in autunno!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Manifesto del fundraising
IL PRIMO MANIFESTO SUL FUNDRAISING
Il fundraising cambia. Scopri qui come!
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato il Manifesto. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
VITAMINE AL TUO FUNDRAISING? SEGUICI!
*Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e fornisco il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Manifesto del fundraising
KNOWLEDGE CENTER
Una delle più grandi raccolte di documenti on line sul fundraising.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per la visita al Knowledge Center. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
Guida 2019: anno della fiducia
2019: L'ANNO DELLA FIDUCIA
La guida per rimettere in moto il pensiero strategico sul fundraising
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato la Guida. Seguici su Facebook per ricevere le novità.