Menù

BLOGFUNDRAISING

Vi raccontiamo il fundraising e lo facciamo a modo nostro.

Perché devi usare (bene) Instagram per la tua organizzazione?

da | 24 Giu 2019 | Insalate di cibernetica | 0 commenti

Inumeri parlano chiaro: in Italia ci sono 19 milioni di utenti attivi. (DICIANNOVE MILIONI!)
Il nostro Paese ama Instagram, lo sappiamo. La maggior parte degli utenti ne è diventata veramente addicted soprattutto negli ultimi due anni e anche in questo caso le stories hanno avuto un ruolo chiave.

Siamo bombardati di influencer, non riusciamo più a sederci a tavola senza fare una foto e pubblicarla e ormai un luogo è bello solo se “instagrammabile”, insomma ci piace!

Di recente mi sono interrogato sul come il nonprofit italiano, stia lavorando su questo, se veramente siamo al passo con i tempi, ma soprattutto se pensiamo in modo strategico e furbo tanto da prepararci a fare fundraising su Instagram.

A titolo informativo ricordo che lo Sticker “donation” per le stories è già comparso negli Stati Uniti. Inevitabilmente sbarcherà anche da noi e sarebbe opportuno prepararci meglio di come abbiamo fatto per quello di Facebook.

Il risultato della mia analisi, che non è scientifica ma fatta semplicemente da uno che su Instagram ci passa del tempo ed è interessato al volontariato, alla solidarietà e alle campagne di cambiamento, è che pochissimi di noi ci lavorano bene. Siamo zoppi, inseguiamo le tendenze del profit, usiamo poca strategia e soprattutto releghiamo l’attività su Instagram ai ritagli di tempo.

Ragazzi non va bene.

Ho aperto da poco tempo il profilo della Fondazione Santa Rita da Cascia per testare una strategia da zero, verso un pubblico non fortemente digitalizzato e per sperimentare un poco qualche idea.

Non mi esprimo ancora sui risultati perché siamo ancora troppo in ballo. Una cosa, però, è davvero importante: mi sto divertendo!

Sembrerà banale dirlo, ma su Instagram ti devi divertire, come si devono divertire tanto le persone che ti seguono. Regalagli leggerezza, scene di backstage, la vita vera nel seno della tua ONP, distribuisci sorrisi, racconta le tue storie più difficili alimentando però la speranza di risolverle insieme. Fai tutto questo e i tuoi donatori ti ripagheranno. Garantito al limone.

Di cose da fare e da pianificare ce ne sono davvero tante. Di questo e di molto altro parleremo insieme al corso Digital a Ottobre (se vuoi partecipare affrettati, perché in molti già si stanno iscrivendo). Ti aspetto!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Manifesto del fundraising
IL PRIMO MANIFESTO SUL FUNDRAISING
Il fundraising cambia. Scopri qui come!
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato il Manifesto. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
VITAMINE AL TUO FUNDRAISING? SEGUICI!
*Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e fornisco il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Manifesto del fundraising
KNOWLEDGE CENTER
Una delle più grandi raccolte di documenti on line sul fundraising.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per la visita al Knowledge Center. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
Guida 2019: anno della fiducia
2019: L'ANNO DELLA FIDUCIA
La guida per rimettere in moto il pensiero strategico sul fundraising
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato la Guida. Seguici su Facebook per ricevere le novità.