Menù

BLOGFUNDRAISING

Vi raccontiamo il fundraising e lo facciamo a modo nostro.

Dalle molecole del corpo agli stimoli esterni: c’è chimica anche nel dono… e in un sorriso!

da | 21 Mag 2020 | La chimica del fundraising | 0 commenti

C’è da dire che come fundraiser mi sono sempre sentita un po’ anomala rispetto ai miei colleghi. Tutta colpa della mia laurea! I miei colleghi per lo più sono laureati in materie che, in qualche modo, hanno a che fare col grande mondo del fundraising: magari vengono da Economia o da Scienze politiche o anche dai Beni culturali… io invece vengo da Chimica e mi sono laureata sui polimeri (plastica per farla breve!).

Tuttavia, se è vero che la chimica è considerata la “madre” di tutte le scienze, allora necessariamente anche nel fundraising ci deve essere chimica. Ed è così.

Ci sono, infatti, diversi studi che dimostrano quali siano i meccanismi chimici e fisici che stanno alla base di molti nostri comportamenti donativi. Molto attiene a quel campo, chiamato neuro-scienze, che il mondo profit (dai grandi marchi alla piccola agenzia assicurativa di provincia) ha scoperto da tempo e al quale è bene se iniziamo ad accostarci anche noi, soprattutto se siamo una piccola organizzazione e abbiamo necessità di fare di più e meglio nella nostra raccolta fondi!

Ci sono un po’ di regole che determinano i nostri comportamenti e le risposte che diamo rispetto alle sollecitazioni: molte di queste possono determinare la buona riuscita di una richiesta.

Inizierò da quella che mi piace di più: sorridere! Un bel sorriso è fondamentale nel fundraising.

Partiamo dal fatto che, esattamente come lo sbadiglio, anche il sorriso è contagioso. In generale, tendiamo ad imitare la mimica facciale del nostro interlocutore per entrare in empatia con lui. Questo atteggiamento spontaneo è tanto più positivo per noi quando l’espressione di chi ci sta di fronte, assumendola, ci riporta a sensazioni positive e a momenti felici della nostra vita. Un sorriso fa così. Un sorriso ci riporta in uno stato di benessere e ci predispone maggiormente verso l’altro.

Un sorriso è fondamentale se fai un evento di piazza. Quando sceglierai i volontari per i tuoi eventi, scegli quelli col sorriso più bello e coinvolgente: vedrai che l’approccio alle persone migliorerà. Ho visto troppo spesso banchetti di piazza con cause nobilissime ma con dei volontari musoni, seduti lì ad aspettare che qualcuno si avvicinasse loro. Com’è quella citazione? “Sorridi e il mondo sorriderà con te!”.

E forse non crederai a quello che sto per dirti: sorridi anche quando fai una telefonata. Sembra assurdo che io debba sorridere anche al telefono, in fondo dall’altro capo della cornetta non mi vedono mica!

La posizione dei nostri muscoli facciali condiziona il nostro modo di parlare. Un sorriso tende ad aprire la bocca e questo condiziona il suono. Parlare sorridendo ci fa assumere lo stesso tono di voce di quando siamo felici e sereni e questo il nostro interlocutore lo sente. Quando comunichiamo, infatti, ben il 38% di quello che percepisce il nostro interlocutore è dato dal paraverbale ovvero da tono, ritmo, volume, accento e pause: questo al telefono lo percepiamo. Inoltre sorridere aiuta noi a metterci nello stato d’animo più favorevole.

Non è facile sorridere a prescindere, si può correre facilmente il rischio di assomigliare ad un “dialogatore falso” (che pure ne ho visti tanti!) ma si può essere serenamente ben disposti verso l’altro soprattutto se quello che vogliamo proporgli non è “darci una cosa di soldi” ma entrare a far parte di una storia bellissima che è “la buona causa per cui lottiamo”. E dinanzi ad una storia bellissima un sorriso ci sta sempre!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Manifesto del fundraising
IL PRIMO MANIFESTO SUL FUNDRAISING
Il fundraising cambia. Scopri qui come!
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato il Manifesto. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
VITAMINE AL TUO FUNDRAISING? SEGUICI!
*Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e fornisco il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Manifesto del fundraising
KNOWLEDGE CENTER
Una delle più grandi raccolte di documenti on line sul fundraising.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per la visita al Knowledge Center. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
Guida 2019: anno della fiducia
2019: L'ANNO DELLA FIDUCIA
La guida per rimettere in moto il pensiero strategico sul fundraising
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato la Guida. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
VUOI MIGLIORARE?
Entra nella nostra Comunità: unisciti alle migliaia di fundraiser e di professionisti del nonprofit, della cultura e del sociale che ricevono la nostra newsletter via email.
*Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e fornisco il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Fundraising, commercialisti e cultura
FUNDRAISING, BENI CULTURALI E PARTENARIATO SPECIALE PUBBLICO PRIVATO
Il ruolo dei commercialisti per lo sviluppo del fundraising culturale.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato la Guida. Seguici su Facebook per ricevere le novità.
Il decalogo per aiutare gli enti pubblici a migliorare il fundraising
TI REGALIAMO IL DECALOGO:
IL FUNDRAISING PER GLI ENTI PUBBLICI
10 cose che vanno fatte quando si vuol realizzare una campagna di raccolta fondi.
Ho preso visione dell'informativa sulla privacy, accetto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per l'invio di newsletter e comunicazioni sulle attività della Scuola.
Grazie per aver scaricato la Guida. Seguici su Facebook per ricevere le novità.